emorroidi prevenzioneNella maggior parte dei casi un attenta opera di prevenzione è sufficiente a risolvere il problema delle emorroidi e ad impedirne la ricomparsa.

Le attività di prevenzione da effettuare sono tre:

  1. correzione delle abitudini alimentari
  2. svolgimento regolare di attività fisica
  3. accurata pulizia della zona ano-genitale

 

Correzione delle abitudini alimentari

Una delle cause principali dell’insorgenza di problemi di emorroidi è la carenza di fibre nella dieta; il consumo di fibre stimola i movimenti intestinali (peristalsi) e facilita una corretta attività intestinale. le fibre si trovano in moltissimi alimenti come frutta, verdura, legumi e cereali (soprattutto prodotti integrali).

Attenzione però ad assumere anche una corretta quantità di liquidi (almeno 2 litri al giorno), soprattutto se le fibre vengono assunte sotto forma di cereali, altrimenti si rischia di ottenere il risultato opposto con la formazione di un “tappo” e conseguenti problemi di stitichezza e gonfiore.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la quantità corretta di fibre da assumere è di almeno 30 grammi al giorno.

Cercate se possibile di evitare (o almeno di ridurre) i cibi che possono irritare l’intestino, in particolare i cibi molto speziati e quelli molto piccanti, gli zuccheri (soprattutto quelli raffinati), i grassi animali, tè e caffè e in genere i cibi particolarmente elaborati.

Attività fisica regolare

L’attività fisica regolare è un vero toccasana per il nostro organismo, nel caso delle emorroidi un’attività regolare aiuta la peristalsi e quindi riduce la stitichezza.

Non è necessario diventare fanatici del fitness: sono sufficienti 30 minuti di camminata al giorno o un 15 minuti di ginnastica leggera, in particolare per rinforzare la muscolatura addominale e del pavimento pelvico. La cosa importante è evitare di rimanere seduti per troppo tempo (sul divano, sul wc, sulla poltrona).

Accurata pulizia ano-genitale

La zona ano-genitale è una componente molto delicata del nostro organismo ed è bene seguire alcune semplici regole per mantenere l’igiene e l’equilibrio delle mucose:

  • Lavarsi dopo ogni volta che si evacua, utilizzando acqua tiepida per il bidet (l’acqua troppo calda può aumentare l’afflusso di sangue peggiorando il gonfiore)

  • utilizzare detergenti specifici e delicati, con ph leggermente acido

  • usare asciugamani morbidi ed asciugarsi dolcemente, senza strofinare e senza lasciare la pelle umida

  • per pulirsi dopo i bisogni, compiere sempre un movimento da davanti a dietro (dall’area genitale a quella anale) e non il contrario, in particolare per le donne, per evitare di portare contaminare le mucose con i microbi delle feci

  • Evitare la biancheria sintetica ed utilizzare cotone o fibre naturali, preferibilmente di colore bianco per evitare irritazioni dovute ai coloranti utilizzati (attenzione però che alcuni cotoni di bassa qualità sono in origine grigi e vengono sbiancati chimicamente).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.