trombosi emorroidariaLa trombosi emorroidaria (o tromboflebite emorroidaria) è una complicazione acuta delle emorroidi causata dalla formazione di un trombo (un piccolo coagulo di sangue) all’interno gavocciolo emorroidario che causa una rottura dei piccoli vasi appartenenti ai plessi venosi emorroidari. Generalmente è causato da uno sforzo eccessivo durante la defecazione e può essere accompagnato da infiammazione dei tessuti con gonfiore e dolore acuto.

In genere  la trombosi emorroidaria si risolve spontaneamente ma il decorso può durare anche diverse settimane; nel caso di emorroidi interne trombizzate il problema può impiegare da pochi giorni a a qualche settimana per risolversi, per quanto riguarda le emorroidi esterne invece può richiedere da 2-3 settimane per la trombosi semplice a diverse settimane per l’edema perianale (costituito da più trombi)

Il trattamento della trombosi emorroidaria consiste innanzitutto nel regolarizzare le funzioni intestinali (intervenendo sulla dieta e se necessario con farmaci specifici) e nell’utilizzo di prodotti ad azione locale come pomate o farmaci per via orale. Nei casi più gravi può essere indicata l’asportazione chirurgica del trombo per risolvere la sintomatologia dolorosa.

Se il problema si ripresenta in diversi episodi è necessario intervenire definitivamente per via chirurgica una volta risolta la fase acuta.

Cure e rimedi per emorroidi trombizzate

  • Aumentare l’apporto di fibre nella dieta (frutta, verdura, cereali e legumi) per regolarizzare l’intestino ed ammorbidire le feci
  • Bere molta acqua (almeno 8 bicchieri al giorno, meglio se di più)
  • Evitare gli sforzi durante l’evacuazione
  • Fare regolarmente moto (una passeggiata di 15-20 minuti è sufficiente) per aiutare la circolazione
  • In caso di dolore elevato utilizzare pomate anestetiche
  • Se il dolore non è molto intenso è possibile trovare sollievo anche con bidet tiepidi, attenzione ad asciugare bene la zona senza frizionare.

  • i FANS, in particolare l’ibuprofene può aiutare a ridurre dolore e infiammaizone

Interventi per emorroidi trombizzate

Nella maggior parte dei casi le emorroidi trombizzate possono essere curate con rimedi naturali, l’intervento chirurgico dovrebbe essere riservato unicamente ai casi più dolorosi o in presenza di una recidiva. E’ possibile comunque intervenire con degli interventi ambulatoriali se la gravità della patologia lo permette:

  1. Legatura elastica. L’emorroide viene legata con un laccio elastico alla base in modo da interrompere l’afflusso di sangue e causarne l’atrofia.
  2. Scleroterapia. Nell’emorroide è iniettato un agente sclerotico che ne causa la scomparsa.
  3. Emorroidectomia. L’asportazione chirurgica delle emorroidi. Dato il lungo e doloroso decorso viene è utilizzata solo nelle fasi più gravi e avanzate delle malattia.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.