emorroidi interne

Le emorroidi interne sono ingrossamenti delle vene presenti all’interno del canale anale. Nei casi meno gravi rimangono all’interno del retto e non sono visibili esternamente; questo, unito al fatto che generalmente non sono dolorose può portare il paziente a trascurare il problema o a non rendersi conto della patologia fino al prolassamento. Le emorroidi interne prolassate sono generalmente dolorose (soprattutto durante la defecazione)  e possono fuoriuscire dall’ano; possono portare a sanguinamento e fuoriuscita di muco, con conseguente infiammazione dei tessuti.

Sintomi delle emorroidi interne

Il sintomo più comune delle emorroidi interne è la presenza di sangue nelle feci, altri sintomi diffusi sono prurito, dolore durante l’evacuazione e la sensazione di evacuazione incompleta in caso di prolassamento.

Cause delle emorroidi interne

Come per le emorroidi esterne non si conoscono le cause esatte che scatenano la patologia, ma sono stati individuati una serie di fattori che che possono portare all’insorgenza del problema:

  • Stitichezza: lo sforzo eccessivo che compie che soffre di stitichezza per lunghi periodi di tempo può portare ad un aumento della pressoine sanguigna con conseguente ingrossamento dei vasi sanguigni all’interno del canale anale.

  • Feci dure e secche: una dieta povera di fibre può portare alla formazione di feci dure e secche che richiedono uno sforzo maggiore per l’espulsione.

  • Gravidanza: Le emorroidi in gravidanza colpiscono quasi un terzo delle donne incinte durante o immediatamente dopo la gravidanza a causa dell’aumento della pressione sanguigna sulle vene del retto dovute al perso del feto e all’aumento degli estrogeni. Nella maggioranza dei casi il problema i risolve spontaneamente poco dopo il parto.

  • Sport da sella e culturismo: sport come ciclismo, motociclismo, equitazione se praticati con alta frequenza ed intensità  possono provocare  traumi e sollecitazioni continue della zona ano-rettale a causa della posizione tipica assunta che porta ad un aumento della pressione addominale facendo ristagnare il sangue nelle emorroidi causando infiammazione e dolore. Il  sollevamento pesi (soprattutto esercizi come la pressa e lo squat) sottopone il corpo ad un aumento anomalo dello sforzo muscolare a della pressione dei vasi interni.

  • Diarrea: Periodi prolungati di diarrea possono portare ad un infiammazione dei tessuti emorroidari interni con conseguente infiammazione ed ingrossamento delle vene.

Come curare le emorroidi interne

Esistono vari rimedi per curare le emorroidi interne, a seconda della gravità del fenomeno; anche in questo caso gli interventi chirurgici sono riservati ai casi più gravi a causa della lunghezza del decorso post operatorio.

Trattamenti topici come creme e pomate sono molto usati per emorroidi interne senza prolassamento, mente in caso di emorroidi prolassate l’applicazione di pomate potrebbe causare più dolore della malattia stessa. Come nel caso delle emorroidi esterne le pomate e i farmaci curano solamente e i sintomi e in caso di comparsa di emorroidi interne è opportuno consultare un medico per capire come poter prevenire una ricomparsa della malattia.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.